Giorno 18: Castello di Kanazawa, Kenroku-en e quartiere Geishe

Il giorno successivo a Kanazawa ci siamo concentrati su tre cose principali da vedere, il castello, il giardino per cui la città è famosa ed il quartiere delle Geishe.

E che dire, ne è valsa la pena!

Al mattino ci siamo mossi subito e con voglia di camminare siamo andati in direzione del castello. Nel dirigerci là abbiamo anche fatto una fermata ad un piccolo giardino zen di strada, molto carino e semplice, dove abbiamo assistito (nuovamente) allo spettacolo naturale di Vento + Ciliegi. Una cosa bellissima come sempre.

Il castello, che avevamo visto anche la sera prima, è nuovo di zecca. E’ stato ricostruito recentemente proprio perchè bruciato (e non era la prima volta) a causa di un incendio. La cosa bellissima di tutto questo è che nella ricostruzione del castello sono state usate tutte le tecniche antiche, facendo riferimento proprio alle informazioni ed alle carte che provenivano da quel periodo.
Il risultato è un ambiente pulito, quasi asettico, ma che al suo interno vi mostrerà anche ogni dettaglio di questa costruzione, a partire dalle fondamenta per finire sulle punte estreme del castello.

Dopo il castello è stata la volta del Kenroku-en, il giardino che rende famosa Kanazawa. Se osservate la foto in alto vedrete anche che abbiamo beccato il momento di pulizia del giardino :).

Il giardino, è davvero grande. Spazia per un perimetro gigantesco rispetto ai “Soliti” giardini zen. Al contrario degli altri però non mantiene quel senso di calma e di pace, anche a causa della folla continua che troverete.
Insomma, aspettatevi un bel giardino, ma non un qualcosa di minuscolo e fantastico come troverete involontariamente altrove.

Ultima tappa il quartiere delle Geishe. Un quartiere che è stato mantenuto intatto nonostante la metropolizzazione della città. Le piccole strade, i negozietti che troverete lo rendono davvero bello. Una meta che non potete perdervi. All’interno potrete visitare anche una casa per vedere come erano al tempo le strutture interne, oppure visitare i piacevoli Shops (noi abbiamo trovato degli squisiti profumi da casa e delle bacchette in legno artigianali)

Foto giorno 18:

Giappone: Giorno 18

Rispondi