Archivi categoria: Viaggio in Giappone

Giorno 14: Yoshino e la montagna dei ciliegi

Il tempo di soggiorno a Nara per noi era di tre giorni, due dedicati alla citta’ (ora sappiamo che sono abbondanti ma permettono di godersi attimi e tempi dilazionati della vita giapponese) ed uno ad un viaggio esterno di una giornata: il monte Yoshino. Continua la lettura di Giorno 14: Yoshino e la montagna dei ciliegi

Giorno 13: Nara il gigantesco Todai-ji e i mille templi nel parco

Il tempio Todai-ji
Il tempio Todai-ji

L’8 aprile siamo arrivati in presta mattinata a Nara capitale del Giappone precendete a Kyoto e Tokyo, un gioiello incastonato nel sud dell’ Honshu. Questa citta’ non ha ne’ le dimensioni ne’ il traffico di Kyoto ma riesce a rendere la magia del Giappone condensata nelle sue vie tranquille e nelle villette organizzate come nei migliori cartoni animati giapponesi.
Pensavamo che da qualsiasi casa potesse uscire un Doraemon e affacciarsi Marrabbio dal suo negozio, insomma un posto da visitare assolutamente.

Continua la lettura di Giorno 13: Nara il gigantesco Todai-ji e i mille templi nel parco

Giorno 12: Kyoto, Palazzo imperiale, Tempio delle volpi e lavare i panni sporchi

Il palazzo imperiale di Kyoto
Il palazzo imperiale di Kyoto

Ultimo giorno a Kyoto, citta’ che ci e’ rimasta nel cuore per essere meno metropolitana di Tokyo e molto piu’ vivibile (nonostante le dimensioni non indifferenti).
Questo giorno era stato ben pianificato, mattina  al palazzo imperiale, pomeriggio al Fushimi-inari Taisha, ed infine lavaggio dei panni in tempo per uscire al sera.
Purtroppo il Palazzo imperiale e’ visitabile dagli stranieri solo durante i tour guidati, che nel nostro caso avvenivano alle ore 10 e alle ore 14.
E per condire il tutto quando siamo arrivati noi (9.40) il primo tour era gia’ pieno. Quindi vi consigliamo di gestire bene i vostri tempi se volete andarci ed arrivare con largo anticipo per sbrigare le pratiche burocratiche che vi permetteranno di vedere il palazzo. Continua la lettura di Giorno 12: Kyoto, Palazzo imperiale, Tempio delle volpi e lavare i panni sporchi

Giorno 11: Kyoto il tempio d’oro Kinkaku-ji e la via dei filosofi in fiore

il palazzo d'oro
il tempio d'oro kinkaku-ji

L’ undicesima giornata Dio produsse una strada circondata di ciliegi in fiore e vide che era cosa buona, quindi la mise a Kyoto che i ciliegi li apprezzano molto…

Il 6 aprile abbiamo quindi deciso di fare un giro per le mete piu’  appariscenti di Kyoto, con un amico incontrato per strada di nome Nico ( no non ve lo presenteremo, o donne all’ascolto, in quanto siamo molto gelosi).

Per primo il tempio d’oro ( Kinkaku-ji ).

Continua la lettura di Giorno 11: Kyoto il tempio d’oro Kinkaku-ji e la via dei filosofi in fiore

Giorno 10: Kyoto, il quartiere di Gion

Gion e’ la zona di Kyoto dove c’e’ maggiore vita notturna. Ed e’ anche conosciuta per contenere in se il quartiere delle Gheisha (che ovviamente non abbiamo visto).
Appena arrivati con la metro ci siamo immersi in un fiume persone tutte dirette verso un tempio presente a poche centinaia di metri. Abbiamo seguito la folla, tra il traffico cittadino delle macchine ferme e le coppie che si dirigevano a passare una bella serata.
Le serate giapponesi iniziano presto e finiscono prima. Infatti quando noi parliamo di uscire la sera si pensa sempre alle 10 di sera almeno, la alle 10 troverete un mortorio piuttosto deludente.
Nel nostro caso erano circa le 8 di sera. Un orario accettabile sia per noi che per loro. Continua la lettura di Giorno 10: Kyoto, il quartiere di Gion

Giorno 10: Kyoto, la pagoda di To-ji, il castello di Nijo e Arashiyama fra i bambu’

La decima giornata si e’  aperta con una mangiata del famoso Pan giapponese ovvero una sorta di pane leggermente briochato con all’interno di tutto da cose buonissime come la salsa di fagioli dolci a cose fetide come uova pancetta e peperoni.

Rinfrancati da cosi’ tanta bonta’  e con il fegato implorante un caffe’ latte abbiamo deciso di passare la giornata vedendo 4 dei luoghi piu’ importanti della  Kyoto da bere:

Giorno 9: Himeji (e le giubbate d’acqua)

p1040031Scusate per il ritardo ma nel vecchio ostello era riuscito a trovare dei pc con risoluzione inferiore a 800*600 e questo ci ha reso complicato scrivere, ed anche un po’ vivere 🙂

Le prossime giornate saranno piu’ riassunte visto che ne stiamo scrivendo cinque ed ho ancora da lavarmi (cit. le prossime puntate saranno in edizione ridotta per venire incontro alle vostre capacita’ mentali).

La giornata di Himeji e’ iniziata (molto presto) con un leggero grigiore che pero’ ci ha lasciato comunque la possibilita di visitare tranquillamente il monte Shosha (raggiungibile tramite funivia) e la sua miriade di templi. Questa zona non e’ molto visitata dai turisti internazionali mentre e’ una meta importante di pellegrinaggio per qualsiasi Buddista.
Arrivando la mattina presto e’ pero possibile visitare la montagna in un clima di silenzio e strana magia, dato che la maggiorparte dei pellegrini inizia ad arrivare verso meta’ mattinata. Continua la lettura di Giorno 9: Himeji (e le giubbate d’acqua)

Giorno 8: Arrivo a Kyoto, stazione e templi

Dopo la visita ad Hiroshima siamo partiti verso Kyoto, ex capitale del Giappone e meta adorata da molti turisti. Abbiamo portato con noi il famosissimo BENTO giapponese. Un pranzo preconfezionato pieno di roba varia. Il primo tentativo fu fatto dall’abile luca in treno. Acquistandolo giorni fa e gustando una schifezza senza pari. Oggi invece ci siamo fermati in un negozio serio e, manco a dirlo, era squisito. Un intruglio di pesce indefinito condito da riso ed altre robe di cui non sapremo mai il nome ma che abbiamo divorato.
Finito il cibo e con un cambio alla stazione di Shin-Osaka siamo finalmente arrivati.
Continua la lettura di Giorno 8: Arrivo a Kyoto, stazione e templi

Giorno 8: Hiroshima, A-Bomb Dome, Peace Memorial Museum

La prima parte di questa giornata e’ stata triste e non vogliamo raccontarla con battute od ironia. C’e’ poco da scherzare purtroppo.

Sveglia mattutina ore 6.30. Il nostro ultimo giorno ad Hiroshima ed ancora non avevamo visitato l’intero parco che ne rievocava la tragica storia: il Peace Memorial Park. Un parco che contiene vari elementi da visitare di importanza rilevante nei confronti della citta’.

Mentre eravamo sull’autobus ci siam resi conto di quanto Hiroshima sia ad oggi una comune citta’, che non abbia caratteristiche “turistiche” ma che venga appunto visitata solo per la storia che si porta come marchio indelebile sulla sua vecchia schiena. Continua la lettura di Giorno 8: Hiroshima, A-Bomb Dome, Peace Memorial Museum

Giorno 7: trekking a Miyajima

Fra le mete consigliate da Riccardo del Ghignoni (nostro fidato consigliere) non potevamo certoi rinunciare alla famosa isola di Miyajima  nota soprattutto per i templi (due per ogni abitante dell`isola) e i cervi (tre per ogni tempio).

Questo basta a farvi capire che comunque e` un isola con molto da vedere almeno come quantita`. Continua la lettura di Giorno 7: trekking a Miyajima

Giorno 6: Colazione Giapponese, onsen mattutini ed arrivo ad Hiroshima

p1030713Quella di oggi e’ stata una giornata con meno avvenimenti delle altre (che si potevano quasi dire “ai confini della realta’”). Ciononostante ci siamo impegnati per dormire un po’ meno del solito (s’avesse ad abituarcisi!).

Infatti la sera prima, dopo varie consultazioni, abbiamo scelto di fare un’altra piccola pazzia: Onsen mattutino.
Quale modo migliore di svegliarsi se non cuocendo in acqua calda alle 7 e 30 del mattino?
E per condire una tipica colazione giapponese (nel ryokan) per risollevare i morali. Continua la lettura di Giorno 6: Colazione Giapponese, onsen mattutini ed arrivo ad Hiroshima

Giorno 5: Beppu, inferni, fugu e onsen a iosa

p1030602Rinfrancati da dodici ore di sonno, ci sentiamo pronti a fare il giro degli inferni (jigoku) di Beppu. Dato che siamo dei tirchi stakanovisti, abbiamo ben pensato di girarli tutti a piedi, ignorando un dettaglio fondamentale: la distanza. Se questo poteva essere sopportabile per i primi quattro chilometri in salita per arrivare ai sei inferni piu’ vicini, di certo non lo era per i due chilometri e mezzo aggiuntivi necessari a vedere gli ultimi due jigoku, che hanno dato il colpo di grazia al piede del nostro Dottor House (Andrea).

Continua la lettura di Giorno 5: Beppu, inferni, fugu e onsen a iosa

Giorno 4: Le terme (onsen) dopo il distruttivo viaggio Tokyo -> Beppu

p1030509La giornata, o la mattinata ( o come diavolo la volete chiamare dato che per noi era solo il protrarsi della giornata prima) e’ iniziata con una appassionante successione di scambi di treno che ci ha portato a muoverci come zombie nella maggior parte delle stazioni ferroviarie dell’ Honshu meridionale. Continua la lettura di Giorno 4: Le terme (onsen) dopo il distruttivo viaggio Tokyo -> Beppu

Giorno 3: Internet a Tokyo 24h piu’ facile a dirsi che a farsi

3Nelle molte guide online e non troverete spesso la parola “manga_kissa” questi locali forniscono una postazione privata con internet, la possibilita’ di leggere dei manga e anche un servizio di protocaffetteria… il tutto pero’ solo se riuscite a trovarli… (ma iniziamo dall’inizio):

Continua la lettura di Giorno 3: Internet a Tokyo 24h piu’ facile a dirsi che a farsi