Recensione Ryokan: Nogamihonkan Ryokan (Beppu)

Nome: Nogamihonkan Ryokan
Tipo: Ryokan
Locazione: Beppu
Numero di notti: 2
Tipo sistemazione: Camera tripla (privata)
Costo sistemazione: Medio (circa 45€)
Sito web: http://www008.upp.so-net.ne.jp/yuke-c/english.html

Il Nogamihonkan Ryokan è uno di quei posti che grazie al passaparola può confermare solo i pregi accennati da altri.
Situato a Beppu, a circa 10 minuti dalla stazione e vicino al centro della città, il Nogamihonkan è un posto eccellente dove soggiornare. Continua a leggere

Recensione ostello: Sakura Hostel (Tokyo, Asakusa)

sakura hostel

Nome: Sakura Hostel
Tipo: Ostello
Locazione: Tokyo (Asakusa)
Numero di notti: 2
Tipo sistemazione: Camera multipla
Costo sistemazione: Economico (circa 25€)
Sito web: http://www.sakura-hostel.co.jp/

Il Sakura Hostel è il primo posto dove abbiamo dormito in Giappone. Prima di sceglierlo abbiamo valutato molte altre scelte economiche (tra cui alcuni Ryokan). Alla fine, un pò perchè molti posti erano già pieni, un pò perchè ci sembrava comunque valido, abbiamo scelto questo. Continua a leggere

Giorno 21-22:Ultimi giorni in Tokyo, Shibuya, Shinjuku, Ginza e souvenirs!!!

Uno scorcio di Ginza

Uno scorcio di Ginza

Abbiamo organizzato gli ultimi due giorni a Tokyo in modo da vedere i posti più importanti che ancora on avevamo visto, senza però dimenticarci di comprare quintali di oggetti e souvenirs che ogni buon turista deve portarsi a casa dal Giappone; dicono che il Giappone salga sul livello del mare di 2 mm ogni anno a causa dei souvenirs che i turisti portano via.

La prima giornata completa a Tokyo è stata suddivia quindi tra Ginza luogo di negozi di grandi marche, Shinjuku famosa per il suo affollatissimo scrumble e Shibuya luogo di vita notturna e zone proibite. Continua a leggere

Giorno 20: Un pò del Festival di Takayama, e Tokyo Akihabara

Il giorno della partenza da Takayama non ci siamo arresi, dovevamo vedere qualcosa. Grazie agli uffici informazioni disposti per la città e alle decine di mappe prese a giro (ogni voltache non sapevamo in che tasca era finita una mappa ne prendevamo un’altra), sapevamo che alcuni carri si sarebbero ritrovati in un punto centrale di Takayama.
Abbiamo preso i nostri fidi zaini (pesanti e giganti), salutato il simpaticissimo padrone del Ryokan, e ci siamo diretti là. Continua a leggere

Giorno 19: Takayama ed il festival che non c’è


Il viaggio da Kanazawa a Takayama si è poi dimostrato un pò lungotto. Ma eravamo preparati (svariati libri son circolati tra le mani di ognuno di noi). Quello a cui non eravamo preparati era la sfiga, o perlomeno : La pioggia.

Siam partiti la mattina per arrivare nel primissimo pomeriggio a Takayama e trovare un bruttissimo tempo ad attenderci. Continua a leggere